Guida al sito

Breve guida all’utilizzo del sito da PC

  1. Pulsante home: cliccandoci, si ha accesso, da qualsiasi sezione, alla home page del sito. In essa appare dominante, al colpo d’occhio, la cartina regionale con i simboli meteo, nella quale viene espresso il tempo più in generale, a scala regionale, per le immediate ore successive. Sono bene evidenziate, naturalmente, anche tutte e cinque le province e, nell’ambito di esse, alcuni comuni ( scelti per precise ragioni meteoclimatiche ) per ciascuna provincia, giusto per avere un minimo riferimento territoriale. I comuni non presenti ( per ovvie ragioni di spazio )  devono fare riferimento a quelli visibili più vicini. Ogni simbolo va riferito un po’ a tutta l’area circostante. Questa mappa è molto importante perché si aggiorna in continuazione, ogni 2/3 ore mediamente, ma spesso anche ogni ora nelle ore diurne. In caso di fenomeni più importati, sulla mappa sono evidenziate e circoscritte, a scala di colori, le aree dove essi sono maggiormente possibili. Nelle ore serali e notturne, l’aggiornamento é ogni sei ore, salvo aggiornamenti più ravvicinati in casi eccezionali di particolare maltempo. Quindi, una mappa da seguire, per decidere le proprie attività di ora in ora. Sotto l’immagine, c’è una breve descrizione testuale sul tempo previsto dove sono espresse, di volta in volta,  anche le ore successive fino a cui la previsione si spinge e l’ora di emissione. Sulla mappa é possibile utilizzare lo strumento zoom, oltre che spaziare da un capo all’altro della regione, muovendo l’immagine.
  2. Secondo pulsante accanto a Home, Zoom oggi: previsione per le 24 ore del giorno corrente su ognuna delle 5 province. Le 24 ore partono dalle 00 di ciascun giorno e fino alle 24.00 successive e sono divise per 4 fasce orarie, quindi prima notte, poi mattino, pomeriggio e sera, fasce selezionabili sul lato a destra dell’immagine ( sopra l’immagine se si naviga da mobile ). Cliccando su una singola provincia, appare la mappa provinciale con evidenza di buona parte dei comuni ( quelli mancanti, per ovvie ragioni di spazio in cartina, devono fare riferimento ai comuni più vicini evidenziati) attraverso denominazione e punto geografico di reale collocazione. Anche in questo caso, è possibile effettuare lo zoom sulla mappa, attraverso lo scroll del mouse o ciccando sui pulsanti +/- in alto a sinistra, in più è possibile muovere la mappa spaziando da un capo all’altro della provincia. La previsione è su mappa provinciale con simboli. In caso di fenomeni più importanti, si possono visualizzare le aree più interessate circoscritte con colori. Sotto la mappa, c’è una descrizione testuale del tempo. Nel commento sono menzionati, oltre all’ora dell’ultimo aggiornamento e le ore di validità successive, le temperature, con range minimo e massimo, forza e direzione dei venti,  stato del mare. La previsione contenuta per ciascuna fascia è di sintesi e riferita all’intero arco delle 6 ore. Vengono espressi i simboli prevalenti nelle 6 ore, anche se temporaneamente le condizioni possono essere diverse da quelle riportate con simboli in cartina. Primo aggiornamento, entro le ore 8.00.
  3. Terzo pulsante, previsioni: cliccando su questo pulsante si può accedere alle previsioni per domani, dopodomani e fino a 3 giorni successivi a quello corrente. La previsione è su base regionale (darla su base provinciale, diviene superfluo già per il secondo giorno, poiché piccoli cambiamenti di dati possono stravolgere una previsione, data appena il giorno prima, su una intera provincia) e, per ciascun giorno, si divide per le consuete fasce orarie, notte, mattino, pomeriggio e sera, selezionabili attraverso i pulsanti che compaiono a destra dell’immagine stessa ( sopra l’immagine se si naviga da mobile ). Sulla mappa regionale sono bene evidenziate, naturalmente, anche in questo caso, tutte e cinque le province e, nell’ambito di esse, alcuni comuni per ciascuna provincia. Sotto la mappa regionale il consueto, breve commento descrittivo dello stato del tempo. Solita opzione di zoom.
  4. Quarto pulsante, tendenze: cliccando su questo pulsante si può accedere alla tendenza (quindi non più previsione) a 5/7 /10/15 gg e a una tendenza mensile di massima, questa espressa con grafico. Le tendenze, dal quinto e fino al quindicesimo giorno, sono espresse sempre su mappa regionale e possono contenere normalmente simboli, ma anche indicazioni bariche, orientamento di massima di eventuali perturbazioni, linee frontali ect. La tendenza a un mese, abbiamo detto, è espressa con grafico. Questa tendenza oltre i quindici giorni è solo indicativa, riducendosi fortemente l’affidabilità, tuttavia qualche indicazione di massima può darla. Sull’asse ascisse orizzontale, sono indicati i giorni a cui si riferisce la tendenza che viene aggiornata due volte a settimana, il martedì e il venerdì.  Sullo stesso asse vi sono delle colonne in verticale che delimitano i gruppi di giorni per i quali è prevista più o meno la stessa tendenza del tempo, espressa con simboli tra un inter-spazio e l’altro. Sull’asse verticale delle ordinate sono indicate le anomalie termiche, ossia i gradi in eccesso o in difetto, rispetto alla media prevista per il periodo, attraverso l’ondulazione della linea bianca. In calce all’immagine, naturalmente, un breve commento descrittivo sull’evoluzione tra il sedicesimo e il trentesimo giorno. A queste sezioni si può accedere anche attraverso le finestre presenti sotto l’immagine principale.
  5. Quinto pulsante, giornale: cliccando su questo pulsante si può accedere all’area articoli-editoriali con i quali si affrontano argomenti meteo a carattere più generale, anche in riferimento all’intero territorio nazionale. Quindi, sezione dedicata ad analisi descrittive sull’evoluzione del tempo, nello specifico: avvezioni calde, irruzioni fredde, descrizioni di fenomeni particolarmente avversi, dati climatologici, notizie meteo più in generale, tendenza a lungo termine, tendenze stagionali e argomenti vari di natura e ambiente.

Nota utile: per muoversi nell’ambito dell’interfaccia, va utilizzata la barra laterale oppure lo scroll del mouse ma con cursore ( o tocco in caso di mobile) al di fuori dell’area zoom-finestra centrale.

NAVIGAZIONE DA MOBILE

Nella navigazione da mobile, appena collegati al sito, appare subito la Home con l’immagine centrale Campania, quella di cui al punto 1, con previsione in simboli e, all’occorrenza, anche con circoscrizione aree ( attraverso scala di colori ) con fenomeni più intensi, per le ore appena sucessive. Un commento descrittivo del tempo appena sotto l’immagine. Le funzioni e la tipologia di interfaccia, sono le medesime descritte al puno 1.

Dalla stessa pisizione e’ possibile accedere alle previsioni, sempre su base regionale, per i giorni successivi, fino al quarto, attraverso i pulsanti sopra l’immagine. Contenuti secondo quanto espresso al punto 3. E’ possibile selezionare le fasce orarie notte, mattino, pomeriggio, sera facendo scorrere da destra verso sinistra la relativa barra sopra l’immagine.

E’, inoltre,  possibile accedere anche alle previsioni per le prime 24 ore su ciascuna provincia, cliccando sugli appositi pulsanti presenti sempre sopra l’immagine. Contenuti secondo quanto espresso al punto 2. Anche in questo caso si possono selezionare le fasce orarie notte, mattino, pomeriggio, sera facendo scorrere da destra verso sinistra la relativa barra sopra l’immagine.Via via, scorrendo sotto, appaiono le sezioni per le tendenze a 5 /7, 8/10 e 11/15 giorni nonche’ la tendenza fino a 1 mese, con le stesse modalità’ di cui al punto 4.

Ancora più giù, appare l’area “news in evidenza” con, via via, tutta la serie di articoli sul tempo regionale, ma anche nazionale, tendenze, previsioni stagionali e altri articoli legati alla natura e all’ambiente, di cui al punto 5.

Tasto “menu'”: e’ contraddistinto da 3 linee arancio in alto a destra della interfaccia Home. Cliccandoci appare un pannello a tendina da cui si potrà accedere a tutti i contenuti espressi sopra.

PRECISAZIONE: la metodica di informazione scelta da noi, ossia quella molto intuitiva su mappa, sia regionale che provinciale appare, a nostro avviso, molto più realistica che non quella attraverso le ammiccanti icone pioggia, sole, neve presenti ora per ora sui nostri smartphones, con incidenza puntuale su ciascun comune. Spesso queste informazioni puntuali, nel quadro generale di incertezza fisiologica che caratterizza la previsione in sé,  finiscono con l’essere ancora più imprecise, poichè realizzate con sistemi automatizzati e senza intervento umano. Le nostre previsioni con simboli su mappe, invece, per di più associate sempre a un commento descrittivo e dettagliato circa gli eventi, la loro intensità, maggiore collocazione nonchè a una descrizione anche di temperature, mari e venti, sono a monitoraggio umano e, in riferimento a quelle nelle 24 ore,  aggiornate più volte al giorno. Tuttavia, queste previsioni puntuali, data la indiscutibile loro utilità nel rappresentare l’evoluzione ogni 3 ore nell’arco della 24 ore (non oltre perchè la puntualità oraria e il dettaglio su pochi km quadrati diverrebbero scarsamente affidabili), gestite, però, a intervento umano e con più aggiornamenti nell’arco delle 24 ore, le abbiamo in cantiere anche noi per ciascuno dei 550 comuni campani, solo che ci vorrà un po’ più di tempo per renderle operative ed efficaci, poichè saranno gestite, appunto, a intervento umano e non con sistemi automatizzati.