Previsioni meteo Campania: possibili forti temporali a Ovest, tra ore centrali e pomeriggio

di Antonio Iannella

Tra le spire cicloniche del possente sistema depressionario centrato su Sud Sardegna, potrebbe svilupparsi un bel nucleo tra qualche ora, con maltempo più ostinato verso il Napoletano, Penisola Sorrentina, Ovest e Nordvest Salernitano. Rischio di locali nubifragi su queste aree

H 09.00 di domenica 4 Novembre – Molto attivo, ancora, il sistema depressionario possente che da giorni sta disseminando piogge, nubifragi, tempeste di vento e, ahinoi, anche morti, in lungo e in largo sulla penisola italiana. Tra oggi e domani, dovrebbe colpire, con maltempo più veemente, la Calabria ionica, anche parte della Puglia meridionale, della nostra Campania, specie occidentale e meridionale poi, domani, il basso Lazio.

Non vogliamo disseminare eccessivo allarmismo, ma, è ovvio che, essendo i terreni oramai piuttosto saturi per le piogge diffusamente abbondanti in questa prima parte di Autunno su gran parte del Centro Sud Italia ed essendo, altresì, i parametri legati al sistema, abbastanza significativi in questa fase, mettere in allerta le aree citate, lo riteniamo opportuno. In particolare, sistemi nuvolosi a elevato sviluppo verticale e, quindi, potenzialmente associati a forti precipitazioni, potrebbero verificarsi sulle aree segnalate in rosso sulla cartina. La delimitazione è su base parametri modellistici in simulazione, ma potrebbe anche variare nella realtà e riguardare aree più estese, meno estese o su collocazione diversa.

Tuttavia, su questi settori il rischio di fenomeni temporaneamente forti c’è, e magari localmente anche a carattere di nubifragio. La fascia oraria più predisponente è quella centrale, quindi verso mezzogiorno, l’una, e verso quella pomeridiana, per la Campania e la Calabria ionica; quella pomeridiana-serale, ancora per la Calabria ionica, Lucania centro orientale e verso la Puglia. Dal tardo pomeriggio e in serata i fenomeni dovrebbero “allentarsi” in Campania, seppure ancora localmente presenti. Parliamo sempre di previsioni, quindi il dato in simulazione potrebbe non  avere riscontro, o riscontro su alcune delle aree circoscritte e non tutte, ma siamo dell’avviso che una allerta – che significherebbe evitare di mettersi in movimento in quelle ore e anche in quelle successive,  sia a piedi che con macchine, evitare di stazionarie vicino ai corsi d’acqua o nei bassi livelli stradali- non la riteniamo mai inutile, anche se poi dovesse verificarsi un nulla di fatto.